top of page

La Radioterapia nel tumore del Polmone


Il tumore al polmone è tra le neoplasie più diffuse e tra le principali cause di decesso dovute a questo male.

Esistono due grandi famiglie di tumore al polmone: il tumore polmonare a piccole cellule, che rappresenta una minoranza di tutti i casi clinici, e il a grandi cellule, che costituisce invece gran parte di tutti i casi clinici.

Il più importante fattore di rischio per la neoplasia è il fumo di sigaretta o il fumo passivo

Vogliamo precisare che tutti i soggetti che fumano sono a rischio di avere un tumore al polmone. Esiste una percentuale di non fumatori che può sviluppare un tumore al polmone ma questo altro tipo di tumore estremamente più raro trova la sua motivazione in cause genetiche.


Il tumore al polmone è una malattia subdola, che si manifesta in modo evidente solo quando è a uno stadio avanzato.Questa manifestazione ritardata ne ostacola la diagnosi precoce e il trattamento tempestivo.

Purtroppo esistono molti programmi di screening per diversi tipi di neoplasie ma ad oggi non esistono per il tumore del polmone. La radiografia del torace è di per se un sistema poco sensibile, mentre la TC sarebbe in assoluto un esame più utile sensibile e specifico. Purtroppo questo esame su tutta la popolazione avrebbe dei costi per il Servizo Sanitario Nazionale.






I tumori, compreso il tumore al polmone, insorgono per effetto di una somma di mutazioni del DNA.

In particolare, sono mutazioni che interessano quei geni che, in condizioni normali, producono proteine coinvolte nella crescita e nella proliferazione cellulare, nei meccanismi di riparazione cellulare o nella morte programmata(apoptosi).

Sviluppando mutazioni, queste proteine regolatrici cominciano a funzionare male e falliscono nel loro scopo; ne consegue che le cellule coinvolte crescono e proliferano in modo incontrollato, non riescono a riparare i danni al DNA (motivo per cui le mutazioni continuano ad accumularsi) o diventano incapaci di avviare l'apoptosi quando dovrebbero.

Tutto ciò spiega perché i processi neoplastici si caratterizzino per lo sviluppo e l'accrescimento senza controllo di masse di cellule aberranti.

Le mutazioni si formano nel corso della vita, in parte come conseguenza dell'esposizione ad agenti cancerogeni e in parte come effetto dell'invecchiamento e di altri fattori (es: predisposizione genetica).


Il trattamento del tumore al polmone necessità di un Team dedicato che possa affrontare il problema in modo golabale. La scelta della Terapia varia in funzione di fattori quali:

  • Tipo di neoplasia polmonare (tumore a piccole cellule o tumore non a piccole cellule?);

  • Dimensioni e posizione della massa tumorale;

  • Stadio e grado del tumore;

  • Stato di salute generale del paziente.

Attualmente, tra le opzioni terapeutiche per la gestione/cura del cancro del polmone figurano: